Il FINTECH in Italia

Il Fintech o Financial Technology, in italiano tecno-finanza o tecnologia finanziaria, rappresenta la presenza di prodotti e servizi finanziari tramite l’utilizzo delle tecnologie delle informazioni più avanzate ed innovative.

Esso concerne tutto ciò che è l’innovazione tecnologica applicata al sistema finanziario e bancario, ponendosi dinamicamente a metà tra il settore dei servizi finanziari e quello della tecnologia, nel quale i nuovi player e le start-up tecnologiche innovano i servizi e i prodotti finanziari offerti dall’industria tradizionale. Le imprese dotate di strumenti di tecno-finanza sono per lo più aziende nuove e di recente costituzione, con una forte connotazione di innovazione tecnologica.

Il Fintech rappresenta una nuova frontiera per l’industria finanziaria che consente di migliorare le attività finanziarie applicando le tecnologie finanziare più avanzate anche a favore delle PMI.

Grazie ad una componente fortemente riformatrice, la tecnofinanza rompe i paradigmi del settore finanziario e, grazie ad un processo di disintermediazione, pone il consumatore finale al comando delle sue utenze e gli consente di accedere ai servizi in modo diretto senza la necessità di interfacciarsi con un operatore del settore. I dati sulla tecnofinanza mostrano una crescita esponenziale delle imprese che decidono di dotarsi della Fintech.

In Italia il mercato delle start-up fintech è decisamente in fermento anche se con pochi grandi nomi ed investimenti ancora tutto sommato contenuti.

I principali servizi Fintech a favore delle PMI oggi sono prevalentemente rappresentati da:

  • Peer to peer lending (p2p): ovvero prestiti online a PMI tramite l’utilizzo di piattaforme di finanziamento che consentono alle imprese di accedere al credito in modo semplificato e democratico, in questo modo è possibile sostenere la crescita delle PMI creando un punto di incontro tra le risorse degli investitori privati e istituzionali e le esigenze di finanziamento delle imprese con maggiori opportunità di finanziamento alle imprese e maggiori opportunità di diversificazione agli investitori. Per le aziende si tratta di un canale di finanziamento molto rapido che consente di ottenere il credito richiesto in modo trasparente e senza le attese delle banche; per gli investitori rappresenta invece un nuovo strumento di gestione del risparmio molto redditizio.
  • Cessione di fatture prima della scadenza (invoice trading): si tratta di un metodo innovativo al servizio delle PMI per monetizzare immediatamente le fatture commerciali senza ricorrere al canale bancario; queste piattaforme online permettono di cedere i propri crediti commerciali pendenti e non scaduti ad investitori disposti ad acquistarli attraverso un processo di asta competitiva elettronica ed in tal modo connettono il mondo della finanza e dei fondi di investimento con quello delle PMI. Tramite lo strumento del factoring digitale è possibile incassare subito le fatture senza garanzie ne vincoli di utilizzo o costi fissi. Il vantaggio di questo modello è rappresentato dal fatto che, vendendo le fatture prima della loro scadenza ad investitori internazionali è possibile monetizzare i crediti commerciali ed in tal modo ottenere una liquidità immediata.
  • Crowdfunding: Il Crowdfunding è un processo collaborativo di raccolta fondi online che sfrutta il potenziale di diffusione e contatto del web. Esistono varie forme di crowdfunding: le più diffuse sono il “donation based” a carattere sociale e solidale e il “reward based” che permette ai titolari di un progetto di vendere il prodotto o servizio prima ancora che esso venga realizzato, supportandone così lo sviluppo dietro la promessa di consegnarlo ai sostenitori, spesso a condizioni agevolate. Oltre a queste due tipologie di crowdfunding ne esiste un altro tipo ovvero “l’equity crowdfunding” che permette di investire il proprio denaro in progetti di acquisto di azioni, quote o altri strumenti finanziari, in tal modo si diventa a tutti gli effetti soci della società in questione, che per coprire il proprio fabbisogno di capitale, ha deciso di finanziarsi offrendo al pubblico la sottoscrizione di una quota del proprio capitale. Grazie all’utilizzo di piattaforme online consente il matching tra investitori e start-up, si tratta di un sistema innovativo che consente scoprire le migliori start-up ed investire nella loro crescita.

Martina Maggioni